L’orologiaio di Filigree Street

di Natasha Pulley

Ho deciso di arrendermi ai tentativi di sabotaggio di Edvige ed accettare le foto per come vengono!

Venerdì pomeriggio ho terminato L’orologiaio di Filigree street, opera di una giovanissima autrice inglese (ha un anno in più a me! Mi sono ritrovata, quindi, a considerare le cose fatte nella mia vita cadendo in un vortice di rimpianti e senso di fallimento).

Scherzi a parte!

Il romanzo mi era stato consigliato un paio di mesi fa da un’amica di famiglia, la trama mi aveva incuriosito molto, quindi, lo avevo ordinato subito.

La storia è ambientata a Londra a fine 1800 quando, Thaniel, un giovane telegrafista trova in camera sua un preziosissimo orologio in oro, mai visto prima. Non si sa di chi sia né come sia finito in camera sua. Quello stesso orologio, sei mesi dopo gli salverà la vita da un attacco terroristico in un pub. Le vicende successive lo porteranno a conoscere un misterioso orologiaio giapponese, Mori.

Ci sono state alcuni aspetti che mi hanno lasciato qualche dubbio, due in particolare, che credo però siano imputabili alla giovane età dell’autrice.

Mi riferisco al fatto che alcuni passaggi del libro siano particolarmente confusi, sopratutto nell’ultima parte del romanzo, in cui le vicende dei tre protagonisti principali si complicano. In alcuni momenti tende ad esserci un po’ di confusione.

A sua discolpa c’è da dire, però, che la trama è piuttosto complessa.

L’altro aspetto che avrei preferito approfondire sono proprio i personaggi! Per quanto profondi, sappiamo davvero troppo poco di loro. Ed è un peccato! Perché sono dei bei personaggi quelli usciti fuori dalla penna (o dal pc, più probabilmente) della Pulley. In particolare Mori, un personaggio così complesso e così poco ordinario meritava qualche spiegazione in più.

Quindi non mi è piaciuto?

No, in realtà MI È PIACIUTO! È stata una lettura assolutamente piacevole, con una bella ambientazione nella Londra di fine ottocento. In negozi di orologi che sfiorano la magia, con esseri meccanici talmente perfetti da sembrare veri.

È un libro sull’amicizia, l’amore, il mistero che ha il pregio di distrarti! Prenderti abbastanza da catturarti senza appesantirti troppo.

Direi perfetto per questo periodo!

E poi…io ho amato Katsu!

Fatemi sapere se lo avete letto o se avete intenzione di leggerlo.

Vi ricordo che potete trovarmi su Instagram come the_black_cat_books, se volete.

Spero stiate tutti bene!

A presto,

G.

3 risposte a "L’orologiaio di Filigree Street"

  1. bookclub622 ha detto:

    Ho letto anch’io questo libro l’anno scorso e me ne sono innamorata! Sono d’accordo con te, sia sugli aspetti positivi che quelli negativi (mi sarebbe molto piaciuto conoscere più a fondo i personaggi!), ma nel complesso l’ho amato. Se devo essere sincera, sei la prima persona che “sento” parlare di questo libro AHAHAHAHA

    "Mi piace"

      1. bookclub622 ha detto:

        Verissimo!!! Infatti lo sto consigliando a un sacco di persone ahahahahah Sono d’accordo sui personaggi, mi sono piaciuti un sacco e sono intriganti, sarebbe stato bello scoprire qualche cosa di più su di loro🖤

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...