Rebecca

(Rebecca la prima moglie)

di Daphne du Maurier

Il secondo libro che mi ha tenuto compagnia a febbraio è stato Rebecca, scritto da Daphne du Maurier nel 1938.

Dal romanzo sono state tratte alcune versioni teatrali, un film di Alfred Hitchcock, vincitore di due premi Oscar, e numerose versioni televisive.

Io conobbi la storia proprio grazie ad una versione televisiva fatta dalla Rai nel 2008 con Alessio Boni, Cristiana Capotondi e, la bravissima, Mariangela Melato. Ricordo che fu proprio la Melato a restarmi impressa, un po’ perché interpretava la signora Danvers, senza dubbio il personaggio più interessante della storia, un po’ per la sua bravura.

Proprio grazie a questa trasposizione televisiva dopo 12 anni mi è venuta voglia di leggere il romanzo principale.

La storia comincia a Montecarlo, ci viene raccontata in prima persona da una giovane donna di cui non conosciamo il nome, e non ci verrà mai svelato. Questa giovane donna si trova a Montecarlo in quanto dama di compagnia di una ricca, e pettegola, signora in vacanza. Sarà proprio la signora a farle notare l’affascinante signor De Winter.

Sul signor de Winter circolano un po’ di pettegolezzi: la bellissima e giovane moglie Rebecca è deceduta appena un anno prima in un incidente in barca a vela vicino alla loro tenuta e pare che il giovane vedovo sia ancora tormentato dal dolore.

Eppure Maxim de Winter sembra essere particolarmente galante con la nostra protagonista senza nome. Nel giro di qualche settimana (e di qualche capitolo) si sposeranno e si trasferiranno nella leggendaria tenuta di Manderley.

Sarà a Menderley che la coppia comincerà ad avere qualche problema, la nuova signora de Winter non riesce ad ambientarsi, non sa come gestire una tenuta di quel tipo e, sopratutto, si sente costantemente sotto pressione per il confronto con Rebecca

Nella tenuta in realtà sono tutti cordiali con lei, ha soltanto due nemici:

•la signora Danvers, la governante. Molto legata alla figura di Rebecca! In più di un’occasione si divertirà a mettere in difficoltà la nuova arrivata.

• SE STESSA!!! Vi giuro in alcuni momenti l’ho odiata. La nostra innominata è spesso insopportabile, non riesce a prendere una posizione neanche per scegliere cosa mangiare a pranzo ma si lamenta perché in confronto a Rebecca è priva di intelligenza e carattere. Piagnucola perché tutti adoravano Rebecca ma poi, ogni volta che arrivano ospiti a Menderley per conoscerla lei si lamenta perché non vuole scocciatori in casa e vorrebbe stare sola con il maritino

Insomma il problema principale del romanzo della de Maurier sta proprio nel fatto che la protagonista proprio non mi va giù, così come non ho apprezzato particolarmente Maxim. Meglio invece i personaggi secondari, uno su tutti quelli della signora Danvers.

La storia in se non è affatto male, piuttosto gotica, ricca di misteri e colpi di scena, alcuni piuttosto prevedibili altri no! Tende ad essere un po’ lenta nella prima metà del libro ma si riprende egregiamente nella seconda parte.

L’ambientazione dei ruggenti anni venti non è affatto male, ogni tanto mi sembrava di essere tornata trai personaggi di Tenera è la notte di Fitzgerald.

L’unico problema che ho avuto con questo libro è dovuto ai due protagonisti. Non sono riuscita a legare con nessuno dei due, men che meno con L’innominata. Questo probabilmente ha interferito in maniera particolare proprio perché il libro è scritto in prima persona.

Insomma, uno di quei libri che leggi con piacere ma che, allo stesso tempo, non vedi l’ora di finire per passare a qualcosa di più entusiasmante.

Sarà per questo che ora sto leggendo Zafón, volevo andare sul sicuro.

Voi lo avete letto? Vi è piaciuto? Avete sopportato meglio di me l’innominata?

Vi ricordo che potete trovarmi su Instagram come the_black_cat_books.

Ci sentiamo prestissimo per una nuova recensione!

A presto,

G.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...