Shining

di Stephen King

Il 31 gennaio (quindi si tratta di un libro che fa parte delle letture del mese scorso) ho terminato Shining con il gruppo di lettura organizzato da Noemi (su Instagram ifioridelmare).

Non ho letto moltissimo di King. Lessi anni fa Le notti di Salem, ricordo di averlo apprezzato molto… ma Shining è stata una lettura sconvolgente.

Il romanzo riesce nel suo intento: intrappolarti, pagina dopo pagina, nell’Overlook Hotel, in un vortice claustrofobico di avvenimenti sempre più strani, sempre più inspiegabili che portano a galla i lati peggiori e, fino a quel momento, sepolti dei protagonisti.

Ma parliamo un po’ dei personaggi.

Denny é un bambino incredibile, ha cinque anni ma possiede una maturità, e una sensibilità, che spesso non appartiene neanche gli adulti. Questa grande empatia è, però, un fardello. Lo porta, infatti, a soli cinque anni ad essere conscio di ciò che gli succede intorno. La mamma è preoccupata e non sembra soddisfatta della sua vita, il papà invece è infelice, sente di aver fallito nel lavoro e, in un’occasione, anche come genitore. È perfettamente consapevole dei problemi che serpeggiano nella sua famiglia: violenza, divorzio, alcolismo, pensieri di suicidio.

Forse proprio per la sua grande sensibilità Denny si sente molto legato a suo papà:

Jack Torrance, uno dei personaggi più belli che io abbia mai conosciuto. È diverso dal Jack Torrance interpretato da Jack Nicholson nel film di Kubrick. Non è un uomo felice e positivo, no di certo, ma non è neanche un uomo malvagio. È un uomo, deluso, triste, consapevole di star vivendo la sua ultima possibilità per non fallire del tutto. Un uomo che tenta di scacciare i suoi demoni, le sue paure e la sua rabbia nel profondo, con il terrore di non riuscirci del tutto. L’aspetto della psicologia, e del rapporto, di questi due personaggi è centrale nel romanzo, più degli strani avvenimenti dell’Overlook hotel, che proprio sulla psicologia di questi personaggi andrà ad interferire.

Ho visto, o meglio, ho intravisto sbirciando tra le dita, che avevo prontamente messo davanti agli occhi, il film Shining quasi una decina di anni fa, in compagnia di amici. Sapevo, quindi, come sarebbe andata a finire. Eppure, non ho mai desiderato così tanto che le cose potessero finire diversamente, che Jack si salvasse, che Denny riuscisse a salvarlo. Per Jack, che nel film mi aveva spaventata e turbata, ho provato una grandissima tristezza e pena. Un uomo che non riesce a farsi perdonare e forse, sopratutto, a perdonarsi. Per quanto riguarda l’hotel mi limiterò a dire che l’hotel è Jack Torrance! Un luogo apparentemente tranquillo tra le montagne, che conserva, come Jack, demoni del passato e non riesce a trattenerli… e, come Jack, potrebbe esplodere da un momento all’altro. Di Wendy non parlerò, è un personaggio assolutamente secondario, il suo unico ruolo è quello di completare i personaggi di Denny e Jack.

Bellissimo libro, bellissima lettura, ancora più bella perché condivisa con i ragazzi del gruppo di lettura, con cui ci siamo trovati a sviscerare ogni più piccola ed insignificante situazione.

Di solito mi prendo 24 ore dalla fine di un libro per scriverne la recensione, ho bisogno di essere non del tutto proiettata nella storia, mi rendo conto che, con Shining, una settimana non è stata sufficiente! Ho la sensazione di ricadere nel baratro dell’Overlook Hotel ogni volta che ci ripenso.

Andrò SICURAMENTE avanti con King e, a questo punto, sono curiosa di leggere anche Doctor Sleep, per ritrovare Denny e Tony…

Vi ricordo che potete trovarmi su Instagram come the_black_cat_books

Fra qualche giorno, in ogni caso, ci sarà una nuova recensione…

A presto,

G.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...