Aristotele e la Casa dei Venti

di Margaret Doody

Iniziamo questa esperienza del blog con un libro che , purtroppo, non è riuscito a convincermi del tutto. Sto parlando dell’ultimo giallo di Margaret Doody con protagonista Aristotele, “Aristotele e la casa dei venti” edito Sellerio e uscito nel 2018. È l’undicesimo libro della scrittrice con protagonista (o meglio, coprotagonista) il filosofo di Stagira. Questo capitolo della saga di Aristotele aveva le caratteristiche per diventare il mio preferito, ma, purtroppo, cosi non è stato.

In questo libro la calma della vita di Aristotele e del suo braccio destro, Stefanos, viene bruscamente interrotta dall’arrivo di una lettera anonima dalla Sicilia, in cui il mittente minaccia di avere del materiale che rovinerebbe in maniera irreparabile la memoria della figura di Platone. Il vecchio filosofo aveva compiuto infatti più viaggi in Sicilia, nel corso della sua vita, invitato a corte dai tiranni Dionisio I e Dionisio II, con cui i rapporti non furono mai idilliaci. Dopo un momento di dubbio iniziale Aristotele e Stefanos sono costretti, per una serie di eventi, a partire per salvare la memoria del vecchio maestro, e non solo. Da questo momento in poi la storia prosegue con non pochi misteri e omicidi in terra Siciliana. Oltre ad aver sempre apprezzato la saga di Aristotele detective questo libro mi incuriosiva particolarmente perché parte del giallo è ambientata nelle Isole Eolie, la mia seconda casa. Ho trovato il libro proprio quest’estate alle Eolie, avevo lasciato per un giorno Salina per recarmi a Lipari e visitare, dato che non lo facevo da qualche anno, il bellissimo Museo Archeologico di Lipari (dove, tra l’altro, è conservato uno splendido vaso in terracotta con raffigurato un acrobata che esegue una verticale che, nel libro della Doody, Aristotele e Stefanos vedono in una bancarella a Siracusa). Dopo la visita al museo, facendo una passeggiata nel corso di Lipari ho trovato questo libro della Doody che non avevo ancora letto, ambientato, in parte, proprio alle Eolie…non potevo non comprarlo.

Cosa non mi ha convinto? Ho notato due cose che non mi sono piaciute, gli eterni dialoghi e la mancanza di alcune descrizioni della vita all’epoca del filosofo che invece mi avevano divertito molto nei libri precedenti. I dialoghi lunghi sono, in realtà, una caratteristica di questi gialli della Doody. Richiamano i dialoghi Platonici e imitano quelli che dovevano essere i dibattiti tra filosofi e allievi nell’accademia di Aristotele e nel liceo di Platone, li avevo quindi apprezzati nei libri precedenti, ma in questo libro mi sono sembrati veramente troppo, troppo lunghi, sopratutto nella prima parte. Il primo terzo del libro, infatti, è composto quasi esclusivamente da dialoghi, tanto da far vacillare la concentrazione, il resto delle avventure dei due protagonisti sono ammassate invece nei restanti due terzi. Mancano poi, come dicevo, le descrizioni delle abitudini della vita dell’epoca che caratterizzavano i libri precedenti, la Doody, insomma, non aggiunge nulla di nuovo.

Salina, Διδύμη, poco più di un mese fa.

Il viaggio dei protagonisti alle Eolie resta simpatico per chi conosce queste terre, tocca l’isola di Vulcano (in greco Ιερά, non ancora emersa), Lipari (Λιπάρα) all’epoca ancora attiva, la mia Salina (Διδύμη) e viene citata Stromboli (Στρογγυλός) con le sue eruzioni. Concludendo, il libro, questa volta, non mi ha entusiasmato, ma, ad un mese di distanza, è stato bello tornare alle Eolie…questa volta in compagnia di Aristotele.

Vi ricordo che, se lo desiderate, potete seguirmi anche su Instagram su the_black_cat_books.

Al prossimo libro,

G.

2 risposte a "Aristotele e la Casa dei Venti"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...